Che cos’è un tasso di conversione?

Il Tasso di Conversione (Conversion Rate) corrisponde alla percentuale di visitatori di un sito che hanno completato l’attività da noi desiderata.

In altre parole, qualsiasi operazione prestabilita, che gli utenti eseguono sul sito web (come ad esempio l’acquisto di un prodotto o l’iscrizione alla newsletter), viene chiamata conversione.

Questo processo è di fondamentale importanza poichè consente di sviluppare ulteriormente la lead generation ed aumentare le vendite, utilizzando la stessa quantità di traffico esistente attraverso contenuti organici.
Essere in grado di misurare il tasso di conversione aiuterà a vedere in anticipo sia le pagine web che stanno convertendo, sia quelle che invece faticano a generare clienti.

Cosa significa ottimizzare il conversion rate?

Quando parliamo di ottimizzazione del tasso di conversione, ci riferiamo a quell’insieme di attività utili a rendere più semplice l’azione che un utente deve compiere. Questa procedura in inglese viene chiamata Conversion Rate Optimization (CRO).

L’insieme di queste attività ha l’obiettivo finale di aumentare la percentuale di utenti che da semplici visitatori si convertono in clienti.

CRO: consigli utili per il tuo sito

  1. I CONTENUTI La buona qualità dei contenuti del tuo sito web è essenziale per ottimizzare al meglio il tasso di conversione. La parte testuale di un sito, infatti, deve essere in grado di rispondere a tutti i dubbi dei visitatori in maniera rapida ed efficace, così da non stancarli ed allontanarli dalle pagine in questione.
  1. MIGLIORA L’USABILITÀ: La User Experience (UX) è un fattore importantissimo che aumenta la permanenza del visitatore sul sito in maniera spropositata. Porre attenzione a certi aspetti diventa quindi fondamentale anche per la CRO. Velocità di caricamento delle pagine, navigazione semplificata, CTA strategiche e titoli efficaci sono solo alcuni dei punti su cui focalizzarsi.
  1. OTTIMIZZAZIONE MOBILE: Potrà anche sembrare scontato, ma un sito web responsive, al giorno d’oggi, è assolutamente un must have. Basti pensare che più del 50% degli utenti naviga sul web attraverso dispositivi mobili, una percentuale troppo grande per escluderla dal progetto.
  1. CREA UN SENSO DI SCARSITÀ: Ridurre le tempistiche di decisione d’acquisto degli utenti, attraverso una scarsa disponibilità dei prodotti, farà aumentare notevolmente la loro paura di perdere l’occasione e li porterà ad acquistare il prima possibile. Questo metodo può far impennare le conversioni e, di conseguenza, aumentare le vendite.
  1. LIMITI DI TEMPO: Un altro metodo utile per ottimizzare la conversione dei tuoi visitatori è creare un senso di urgenza. Con l’introduzione di un limite di tempo nelle tue offerte, l’utente avvertirà un senso di “occasione da non perdere” e sarà più predisposto ad acquistare. Se non ci credi, dai un’occhiata alle offerte di Amazon.
  1. PAGAMENTI SICURI E SPEDIZIONE GRATUITA: Bisogna sempre porre una grande attenzione quando si tratta di denaro. Comunicare sicurezza e fiducia agli utenti, al momento del pagamento, è di vitale importanza per portarli all’acquisto. Ecco perchè, inserire qualche piccolo dettaglio (tag di verifica e immagini dei sistemi di pagamento), può fare la differenza nella costruzione della fiducia con i tuoi lead. Inoltre, anche la spedizione può incidere sui tuoi tassi di conversione. La maggior parte delle persone, infatti, è in costante ricerca del risparmio e la spedizione gratuita spesso promuove le scelte dei vostri contatti.

Conclusione

In conclusione, possiamo dire che il processo di ottimizzazione del convert rate è piuttosto complicato da mettere in atto, motivo per il quale è altamente consigliato affidarsi ad esperti del settore per raggiungere il traguardo desiderato. Tuttavia, seguire questi consigli e metterli in pratica porterà sicuramente a risultati migliori.